LOTTO MARZO

LOTTO MARZO

credits-nonunadimeno-MLapini-611x407
Io sono felice di scioperare oggi 8 Marzo con mia madre, mia sorella e per la bambina che un giorno crescerò ma credo che l’odio verso le donne debba essere fermato nel nostro presente.

Io ti auguro e mi impegno perché tu non debba camminare per strada e dover fingere di stare al telefono, di poter percepire uno stipendio al pari dei colleghi maschi, di non essere vittima di stalking o nella grave semplicità delle cose, di essere solo vittima. Ti auguro assorbenti e anticoncezionali considerati dallo Stato come beni necessari, di essere tutelata nelle tue scelte mediche, qualunque esse siano. Ti auguro un mondo senza body shaming, senza dita puntate contro le parti del tuo corpo, senza dover cercare la perfezione nei giudizi altrui. Ti auguro di essere orgogliosa, fiera e di farti valere sempre. Perché purtroppo viviamo ancora in un paese in cui le donne vengono uccise per amore, licenziate per la maternità e sfruttate per ogni genere di cose.

Violenza verbale in televisione, sui giornali e nella pubblicità; violenza domestica che porta, solo in Italia, a 117 donne uccise nel 2016; disparità di condizioni lavorative e salariali; differenti diritti in campo sanitario; cultura populista e degradante che spesso vede la donna come corpo riproduttore e non essere indipendente. Non lontano da noi ma in un Paese come l’Italia in cui la parità di genere è articolo costituzionale (art. 3 e art. 51).

Le parole delle colleghe di Btwofactory e dell’amica Chiara Ugosetti sono per me quelle più giuste per questo 8 marzo. Ci riconosciamo nella resistenza delle donne e degli uomini che oggi vogliono difendersi da una cultura di genere per la libertà e l’autodeterminazione di tutti. Se siete di Reggio Emilia vi aspetto oggi pomeriggio alle 17.30 in Piazza Martiri del 7 Luglio per la manifestazione di Non Una Di Meno – Reggio Emilia.

Questo si chiuderà in 0 secondi

× Scrivimi!