Archiviata la querela di Matteo Salvini

Archiviata la querela di Matteo Salvini

dario de lucia archiviazione causa savini lega nord

Come diceva Nanni Moretti nel film Palombella Rossa “le parole sono importanti” , Definire e riconoscere le cose e le persone con il loro nome è il primo passo per affrontare i problemi.
Come era successo all’europarlamentare Cécile Kyenge, il Giudice del Tribunale di Trento ha deciso di procedere per l’archiviazione rispetto alla denuncia di Matteo Salvini, Segretario della Lega Nord, dopo che avevo definito Gianluca Buonanno un razzista, xenofobo e guerrafondaio. 
Non potendo controbattere e smentire politicamente, la Lega Nord (come Berlusconi dei tempi d’oro) denuncia a chi non può rispondere con la dialettica. 
Ma abbiamo vinto, se scrivete di un leghista che è un razzista, xenofobo e guerrafondaio anche il tribunale vi darà ragione perché è quello che sono. Ci tengo a ringraziare l’amico e avvocato Marco Scarpati che mi ha seguito in questa avventura padana con professionalità e dedizione.

Se scrivete di un leghista che è un razzista, xenofobo e guerrafondaio anche il tribunale vi darà ragione. 

Buonanno, in vita, si è contraddistinto per le sue sparate contro rom, immigrati, omosessuali, meridionali e donne. Tra i suoi show, quella volta che si presentò in tv con una pistola, al Parlamento con una spigola, a Bruxelles con un burqa. Insultava la Mogherini, mostrava il sedere a Renzi, si faceva ritrarre armato di kalashnikov in Libia.

Quando si trovò a dover parlare di unioni civili, propose di “schedare le coppie omosessuali” e regalar loro una banana o, in alternativa, “un’insalata di finocchio”, invocando un trattamento sanitario obbligatorio per quanti gli avrebbero chiesto di sposarli. Chiamò, senza mezzi termini, il figlio di Nichi Vendola,”figlio di puttana. Sinistra Ecologia e Libertà , tra l’altro, era stata da lui ribattezzata “Sodomia e libertà”.

Recentemente era stato condannato per aver definito i rom “feccia della società”.

Contro gli immigrati propose di fare “esattamente come si fa con i cinghiali, filo spinato con l’energia elettrica”, per tenerli lontani e, a fronte di richieste di cibo dignitoso, fargli fare la fame, concedendogli soltanto l’acqua.

Rispetto lo meritavano anche i profughi che fuggivano da guerre e venivano definiti da Buonanno “vigliacchi”. Rispetto lo meritavano i morti in mare, per i quali il popolo leghista esultava. Rispetto lo meritavano i gay a cui voleva “tirare un calcio nei coglioni”. Rispetto lo meritavano anche i meridionali, che non mancò di insultare più volte.


Chi sparge odio deve capire che questo paese non lo tollera, vi invito sempre a rispondere senza timore ai razzisti.

È importante stabilire che noi siamo la maggioranza, mentre i razzisti in questo paese sono la minoranza. Serve una rivolta della gente per bene. Se durante una conversazione verbale o online vi capita un commento, anche se stupido o populista, che contiene razzismo o omofobia vi chiedo di fare il vostro dovere civico e rispondete al razzista di turno.

Questo si chiuderà in 0 secondi

× Scrivimi!